MSD SERVICE

Dal connubio di PLC ed EnerCity nasce MSD Service, il nuovo operatore nel settore del trading di energia elettrica, attivo principalmente nella fornitura alla generazione distribuita e rinnovabile di tutti i servizi necessari per essere operativi nel mercato dei servizi di dispacciamento.

Punto forte di MSD Service è certamente l’expertise dei suoi fondatori, personalità che operano da anni nel settore dell’energia rinnovabile e dell’efficienza energetica.

L’esperienza del team PLC nel monitoraggio, telemisurazione e telecontrollo degli impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili si unisce infatti alla professionalità sviluppata da EnerCity nell’ambito del trading di prodotti energetici, che gestisce attualmente 144 impianti di produzione di energia elettrica, in prevalenza alimentati da fonti rinnovabili.

Il punto di partenza tecnico a supporto delle attività di MSD Service sarà il nuovo sistema di aggregazione e invio delle misure in corso di realizzazione nel centro di controllo di Acerra, sviluppato da PLC, che consentirà un accesso rapido e agevole degli impianti connessi al sistema di controllo di Terna per i servizi di dispacciamento.

L’idea che anima il progetto è fortemente legata a quelli che la compagine societaria vede come gli sviluppi futuri del mercato della produzione energetica, un mercato che si orienterà sempre di più verso l’autoproduzione e l’utilizzo di energia pulita in un circolo virtuoso di scambio e condivisione energetica tra gli utenti.

In questo scenario, il binomio PLC – EnerCity vuole essere pioniere nella creazione di una valida alternativa ai servizi di gestione centralizzata dei servizi di dispacciamento, forte del know-how della propria squadra e della decennale esperienza nel settore.

ATTIVITA'

Servizio di ritiro e dispacciamento dell’energia prodotta dagli impianti di produzione (in particolare rinnovabili).

Gestione della fornitura dei servizi di dispacciamento al sistema elettrico da parte della domanda (prelievi di energia elettrica, della generazione distribuita - rinnovabile e non - e rilevante (impianti con potenza maggiore di 10 MVA)) sulla base delle configurazioni introdotte dalla Delibera ARERA 300/17: UVAC (impianti virtuali abilitati di consumo), UVAP (impianti virtuali abilitati di produzione), UVAM (impianti virtuali abilitati misti) e UPR (unità di produzione rilevanti non già oggetto di abilitazione obbligatoria).